mercoledì 8 marzo 2017

Altjira-Anent Wist

Artista : Altjira
Disco : Anent Wist
Genere : Thrash/Power Metal
Durata : 30'
Tracce:  7
Anno: 2016 

Etichetta:nessuna


Voto: 8


Recensionea cura di: Leonardo

We Shall Not Bend ! Sono quasi le tre del mattino, e sto tornando a casa dopo una nottata di studio, il Grande Raccordo Anulare sa essere un posto decisamente romantico, ad una certa ora. Mancava qualcosa però, mancava un po' di quella musica…come dire, spinta? Potente, nuova, o forse più che quello, era una sensazione ciò che mancava, quasi come se si intravedesse all'orizzonte la primavera con il peso dell'inverno alle spalle e si avesse bisogno di lasciare andare liberi i cavalli selvaggi dei propri pensieri, che certe volte, pesano più dell'inverno stesso. Beh, che cosa meglio di questo disco?
La prima traccia è una introduzione bisbigliata alla opener effettiva, che sarebbe la spiazzante "I Will Not Bend". Non si puo far altro che rimanere attoniti davanti al muro di suono che dallo stereo della macchina viene fuori e ti incolla letteralmente dal sedile. Un pezzo dalla stazza davvero notevole, a metà tra il thrash ed il power metal, con la potenza e la rabbia del primo ma il controllo e la linearità del secondo. Rimani come un coniglio davanti ai fari della macchina fino a metà pezzo e per notare le note melodiche (davvero interessanti) forse dovresti riascoltarlo almeno un paio di volte; un ottima opener. Missing Generation, la seconda traccia del disco, un'intro un pochino disordinata, ma efficace, il pezzo segue un po' la linea del pezzo precedente, molta potenza, i miei complimenti al cantante che riesce a non rendere ripetitiva la traccia, riuscendo a non dare al disco quella sonorità monotona tipica del thrash. Anche gli assoli sono molto melodici per essere puramente thrash (mi vengono in mente i Judas Priest…), anche se poi i pattern degli stessi si ripetono un pochino nelle canzoni a seguire. Fragments Of a Hologram Rose è un pezzo molto movimentato. Chitarre e batteria fanno un ottimo lavoro, anche la struttura dei riff non è assolutamente quella classica. Vi è in questi ragazzi una nota innovativa, perché incorporare in un riff molto diretto una componente melodica è un compito relativamente difficile se non si vuole perdere di efficacia, anche se la prestazione del cantante a mio avviso, su questo pezzo, poteva essere un pochino migliorata. Niente da dire in ogni caso, un ottimo pezzo. The Chase, inizia con una citazione di Moby Dick, che poi è il tema della canzone, e già qui…quanto puo' essere figo questo pezzo? Un brano da ascoltare avidamente, dalla potenza assolutamente devastante, ottimo lavoro di squadra da parte della band. Mentre riempiono di riff e soli l'abitacolo della mia macchina, facendo vibrare i finestrini di quelli che malauguratamente mi passano vicino. Devo dire che questo album è riuscito davvero bene, a livello anche di tematiche trattate nei vari testi, i quali sono davvero molto interessanti e meritano di essere approfonditi. Le sonorità sono spiazzanti, anche la cover (Dracula di Iced Earth). Qualche critica però è sempre dietro l'angolo. Va detto che nonostante l'abilità dei musicisti, qualcosa poteva essere fatto meglio del punto di vista della qualità di registrazione, i suoni sembrano a tratti un pochino plastici, nel senso, se non fossero DAVVERO belle le canzoni - come in effetti sono -, sarebbe molto difficile ascoltarle a lungo, anche solo di sottofondo. In alcuni punti, alcuni suoni sono quasi fastidiosi ma questo è qualcosa che può tranquillamente essere migliorato. Così pure le strutture delle canzoni, che pur rimanendo molto efficaci, non presentano molta varietà.
Ho lasciato per ultima Cymoril per un motivo preciso.
Un po' troppe tastiere, all'inizio ma quando arriva il suono della chitarra acustica non resta in piedi nient'altro. Che cos'è questa canzone? È come sentire un'altra band suonare. Peccato non siano stati inseriti dei pezzi acustici o arpeggiati di questo stampo, anche all'interno delle altre canzoni.
Questo brano è davvero indescrivibilmente bello, quasi due minuti di assoluta epicità acustica.
Un disco che consiglio di ascoltare assolutamente!


Traccia più interessante : The Chase

Sample track  - The Chase




Tracklist
1 - Anent Wist
2 - I Will Not Bend
3 - Missing Generation
4 - Fragments of a Hologram Rose
5 - The Chase
6 - Dracula (Iced Earth cover)
7 - Cymoril