mercoledì 18 maggio 2016

Amraam - Taken - Recensione

Artista: Amraam
Disco: Taken
Genere: Thrash
Durata: 15'
Tracce: 4
Anno: 2016 

Etichetta: nessuna


Voto: 6

Recensionea cura di: A. Hunt



Taken è aperto dalla voce di Liam Nieson, tratta dall’omonimo film (uscito in italia con il titolo “io vi troverò”). Con questo EP, gli Amraam presentano un thrash decisamente nerboruto e non troppo classico, mediamente ricco in fatto di variazioni, pur rimanendo nei confini del genere, con strutture abbastanza lineari, senza risultare insipide. Nel complesso, il lavoro si presenta potente e piacevole rispetto alla durata, anche se non particolarmente entusiasmante (almeno per chi non è uno sfegatato estimatore del thrash).
Le chitarre di Sandro e Fabio sono ben congegnate, in fatto di stile e coerenza, tanto nei momenti  più tirati e nei double tempo, quanto nei breakdown. Molto interessante il modo in cui vengono utilizzati alcuni fraseggi, quasi a guidare l’ascoltatore in cambi tempo più fruibili, come in “Escape or Die”. Il basso di Pèrt e la batteria di Daniele, a mio avviso, sono il punto di forza di questo EP. Profondi e precisi, si sposano benissimo sia fra loro, sia con le chitarre e le linee vocali. Anche nei momenti in cui i due strumenti prendono strade diverse, nessuno dei due perde la “botta” e la profondità iniziali. Non particolarmente entusiasmante, invece, la sezione vocale. Tutto il disco è caratterizzato -salvo alcuni momenti- da un cantato cadenzato e scandito in maniera un po' troppo ripetitiva e con pochissime variazioni tonali, seppure molto maschio e rabbioso. La pronuncia dell’inglese sarebbe da rivedere in toto. Bene invece l’intonazione, che non viene mai meno durante tutta la durata dell’EP, neanche nei momenti in cui la voce è più "grattata" del solito.
Una particolare nota di pregio, va alla scelta ed alla realizzazione dell'artwork, semplice ed essenziale ma allo stesso tempo d'impatto. 


In conclusione,  questo EP è piacevole ma un po’ troppo granitico.Gli Amraam dimostrano sicuramente di saper fare e di amare il genere ma, a mio avviso, manca in questo lavoro quel “quid” che faccia decollare l'attenzione dell'ascoltatore . Parliamo comunque di un EP, quindi staremo a vedere se i quattro thrashers, riusciranno a mantenere le “promesse” fatte in apertura, attraverso la citazione dal film.
Sicruamente, la rabbia la potenza e la tecnica espresse in questo EP, rimangono un dato di fatto, un punto segnato in maniera più che evidente, una base più che solida, dalla quale partire per fare un ottimo lavoro.


Traccia più interessante: Taken

Sample track - The Groove

Tracklist
01 - Taken 
02 - Rise
03 - Escape or Die
04 - The Groove